La creazione di una Holding rappresenta un’efficace strategia per gli imprenditori che desiderano costituire un gruppo societario strutturato ed efficiente sotto il profilo della protezione patrimoniale e della pianificazione fiscale. Spesso, l’organizzazione di un business può risultare problematica per gli imprenditori, che non sanno come gestire al meglio la propria attività. In questo caso, l’intervento di un consulente esperto può rappresentare la soluzione ideale.

Non tutti i professionisti del settore conoscono appieno le potenzialità offerte dalla creazione di una Holding, che può risultare molto utile per gestire al meglio l’organizzazione delle diverse società che compongono il gruppo. Nonostante alcuni consulenti considerino la costituzione di un gruppo societario troppo costosa e complessa, è importante valutare accuratamente i vantaggi che può offrire.

Vediamo di fare alcune considerazioni a riguardo l’argomento di particolare interesse per gli imprenditori

HOLDING DI FAMIGLIA

Le Holding sono enti il cui oggetto sociale prevede tipicamente l’assunzione e la detenzione di partecipazioni societarie. In combinazione con altri strumenti, quali i Patti di Famiglia, i Patti Parasociali o il Trust, la “Holding di famiglia” può rivelarsi un efficace strumento di gestione delle aziende facenti capo ad un unico gruppo familiare nonché del Passaggio Generazionale all’interno dello stesso.

La Holding permette, infatti, di sfruttare diversi vantaggi sotto il profilo finanziariofiscale e societario.

I VANTAGGI DELLA HOLDING

La creazione di una Holding rappresenta una scelta strategica di grande importanza per i gruppi aziendali, soprattutto per quelli a conduzione familiare.

Questa configurazione societaria offre innegabili vantaggi in termini finanziari, fiscali e organizzativi, permettendo una gestione più efficiente e centralizzata delle risorse. Dal punto di vista finanziario, la Holding funge da collettore della liquidità del gruppo, facilitando il finanziamento delle società controllate senza dover ricorrere a finanziamenti esterni. Ciò consente una maggiore flessibilità nella gestione delle risorse economiche e nella distribuzione dei dividendi ai soci, potenziando la solidità finanziaria dell’intero gruppo.

Sul fronte fiscale, i benefici sono altrettanto significativi. La possibilità di accedere al consolidato fiscale permette di ottimizzare il carico fiscale del gruppo, compensando utili e perdite tra le varie società. Inoltre, meccanismi come la Participation Exemption (PEX) prevede che la distribuzione dei dividendi infragruppo e alle plusvalenze degli asset partecipativi che, in virtù della previsione dell’art. 87 del TUIR, vengono tassati solo sul 5% del loro ammontare, essendo esenti al 95% e la deduzione degli interessi passivi incentivano l’investimento e la crescita, riducendo contemporaneamente l’imposizione fiscale sui redditi di capitale e sugli interessi. La liquidazione dell’IVA di gruppo rappresenta un altro strumento per una gestione fiscale efficiente, facilitando le compensazioni tra le società del gruppo.

Infine, il vantaggio societario si manifesta nella centralizzazione del controllo e nella semplificazione dei processi decisionali. Riunire tutte le partecipazioni in un unico veicolo societario al vertice permette di ottimizzare la gestione delle società operative e di mantenere il controllo familiare, pur aprendo il capitale a terzi per finanziare la crescita.

Questo modello organizzativo non solo garantisce una maggiore coesione strategica ma anche una maggiore agilità nell’adattamento alle dinamiche di mercato, consolidando il successo e la longevità del gruppo aziendale nel tempo.

IL TRUST

Il Trust rappresenta uno strumento giuridico di grande flessibilità, particolarmente adatto alla gestione e alla protezione del patrimonio familiare nel contesto del passaggio generazionale.

Grazie alla sua natura, permette all’imprenditore di pianificare in modo dettagliato e su misura la trasmissione delle proprie quote partecipative, assicurando una gestione fiduciaria in linea con le proprie volontà e gli obiettivi prefissati. La figura del Trustee, infatti, gioca un ruolo cruciale all’interno di questo meccanismo, fungendo da garante dell’equilibrio tra le necessità di chi gestisce l’attività e gli interessi di chi vi partecipa sotto forma di investimento.

A differenza delle pratiche di donazione, che possono esporre a rischi legati alle richieste di riduzione o collazione da parte di altri eredi, il Trust offre un livello superiore di protezione e discrezionalità. Questo strumento permette infatti di circoscrivere preventivamente eventuali conflitti, delineando con chiarezza i diritti e le aspettative di ciascun beneficiario. In questo modo, si riducono significativamente le possibilità di contenziosi, favorendo una transizione generazionale armonica e conforme agli intenti originari del fondatore.

L’adozione del Trust come veicolo di trasmissione e gestione del patrimonio familiare evidenzia quindi una strategia ponderata e lungimirante. Non solo consente di mantenere il controllo e la direzione strategica dell’impresa familiare, ma si pone anche come baluardo contro le incertezze legali e le dinamiche familiari che potrebbero compromettere l’integrità e la continuità dell’azienda.

Inoltre, la sua versatilità nel rispondere a esigenze specifiche lo rende una scelta di prim’ordine per gli imprenditori che desiderano assicurare un futuro solido e stabile alla propria attività e ai propri cari.

CONFRONTO CON I PATTI DI FAMIGLIA

I Patti di Famiglia rappresentano una soluzione legislativa introdotta con lo scopo di facilitare il trasferimento generazionale di aziende e partecipazioni sociali all’interno delle famiglie imprenditoriali.

Questo strumento legale consente di superare alcuni degli ostacoli comunemente associati alla successione, come le azioni di riduzione o di collazione, attraverso un accordo che coinvolge tutti i coeredi. In questo modo, i beni aziendali possono essere trasferiti ai discendenti designati senza intaccare le norme sulla tutela della legittima, che rimangono in vigore per il resto del patrimonio dell’imprenditore.

Tuttavia, il Patto di Famiglia presenta delle limitazioni significative. Tra queste, la restrizione del trasferimento aziendale ai soli discendenti dell’imprenditore, l’obbligo che le partecipazioni trasferite siano di maggioranza, la necessità di ottenere il consenso unanime dei legittimari, e il rischio di annullamento del patto in presenza di legittimari sopravvenuti. Queste limitazioni possono rappresentare ostacoli significativi, specialmente quando l’imprenditore non ha ancora identificato un successore adeguato tra i suoi eredi, o quando questi ultimi sono ancora troppo giovani per assumere responsabilità aziendali.

In questo contesto, il Trust emerge come un’alternativa flessibile e robusta al Patto di Famiglia. Attraverso la creazione di un Trust, è possibile mantenere la proprietà unificata delle partecipazioni sociali, regolamentando al contempo le modalità di gestione e l’esercizio dei diritti ad esse connessi. Il Trust offre inoltre la possibilità di segregare le partecipazioni conferite, proteggendole così da eventuali eventi avversi che potrebbero coinvolgere i beneficiari, come il divorzio, il fallimento o la morte.

In questo modo, il Trust si propone come uno strumento versatile e sicuro per la pianificazione dei passaggi generazionali all’interno delle famiglie imprenditoriali.

IN CONCLUSIONE

L’impiego della Holding di famiglia si rivela particolarmente efficace nella programmazione dei Passaggi Generazionali, soprattutto in combinazione con altri istituti quali il Trust, e nel perseguire congiuntamente la tutela e l’integrità del patrimonio aziendale.

Tale esigenza può essere avvertita tanto in presenza di una molteplicità di coeredi con differenze sul piano delle capacità imprenditoriali, della propensione al rischio e degli interessi; quanto nei confronti di soggetti terzi o di componenti indesiderati della famiglia.

Un assetto incentrato sulla combinazione di Holding e Trust permette, infine, una maggiore flessibilità nella continuazione dell’impresa di famiglia, permettendo al contempo l’eventuale mantenimento del controllo gestionale e operativo da parte dell’imprenditore fino alla sua morte.

PERCHÉ LE PMI PREFERISCONO LA NOSTRA ESPERIENZA

La scelta di affidarsi alla nostra esperienza per creare nella costituzione di una Holding nelle varie forme nasce, in primo luogo, dal desiderio delle PMI (Piccole e Medie Imprese) di proteggere il proprio patrimonio aziendale. Questa esigenza si manifesta in diversi modi: dalla salvaguardia contro i potenziali rischi d’impresa alla prevenzione di complicazioni legate a questioni personali, familiari, successorie e fiscali. La Holding diventa quindi un strumento strategico non solo per la Pianificazione Patrimoniale, ma anche come baluardo per la continuità aziendale nel tempo.

La distinzione della nostra consulenza risiede nell’approccio “orientato al risultato”. Questo non significa semplicemente adempiere ai doveri con diligenza, ma andare oltre. Lavoriamo con l’obiettivo di raggiungere risultati concreti e realistici, che rispecchino le ambizioni e le necessità dell’imprenditore e della propria famiglia. Il nostro impegno si traduce in un’analisi approfondita delle esigenze dell’imprenditore e nella ricerca delle migliori soluzioni per il raggiungimento degli obiettivi prefissati. Non ci accontentiamo della mediocrità; anzi, ci impegniamo attivamente per trovare le strategie più efficaci ed efficienti.

L’etica professionale e l’impegno verso i nostri clienti sono al centro della nostra filosofia di lavoro. Per noi, assistere un’impresa nella costituzione di una Holding è più di un semplice incarico: è un obbligo morale…!

Siamo convinti che proteggere il patrimonio di un’azienda significhi anche dare un contributo significativo alla vita delle persone che ne fanno parte. Questo ci motiva a offrire sempre il meglio, consapevoli del fatto che il nostro lavoro ha un impatto reale sul futuro delle imprese e, di conseguenza, sulla società nel suo insieme.

Bene, sei alla ricerca di una consulenza esperta? Non esitare a contattarci. Matteo Rinaldi, con la sua profonda esperienza nel settore, è pronto ad ascoltarti e a fornirti il supporto necessario. La nostra priorità è affiancarti in ogni passaggio, risolvendo qualsiasi dubbio tu possa avere e guidandoti verso il successo.

Investendo soltanto 300€ + IVA per un incontro di consulenza di 60 minuti, gli imprenditori e famiglie possono beneficiare di soluzioni personalizzate, perfettamente calibrate alle necessità concrete, e possono progettare piani d’azione confezionati su misura per evitare percorsi standardizzati e inadeguati.

 

Scopri il servizio

 

GLI SPECIALISTI QUALIFICATI PER FAR CRESCERE IL TUO BUSINESS

Apri chat
💬 Hai bisogno di aiuto?
Ciao 👋
Come possiamo aiutarti?