HOLDING: QUANDO NON SERVE E PERCHE’

referenze
Data
30.08.2022
Autore
Matteo Rinaldi

Valutare l’istituzione di una Holding può essere una mossa strategica per la pianificazione fiscale. Ma comprendere appieno il ruolo di una Holding è fondamentale: potrebbe NON essere la chiave per il successo della tua impresa.

HOLDING: ANALISI DEGLI ERRORI DI VALUTAZIONE

La decisione di creare una Holding può presentarsi come un’opzione per ottimizzare le questioni fiscali. Ma qual è il vero ruolo di una Holding?

Potrebbe questa scelta rappresentare la soluzione ideale per te o, al contrario, causare più grattacapi che vantaggi?

Come riportato in diversi contributi una Holding offre una protezione robusta per i patrimoni personali e aziendali contro le fluttuazioni economiche. Tuttavia, tale scelta strategica deve essere ponderata con attenzione e non è necessariamente l’approccio corretto per ogni circostanza, a dispetto di ciò che certi consulenti potrebbero affermare.

In questo articolo, esploriamo come la Holding non sia una panacea universale e come, senza la dovuta analisi, potrebbe non portare alcun vantaggio, ma soltanto rischi e costi inutili.

I PERICOLI NASCOSTI DI UNA HOLDING: ATTENZIONE AI DETTAGLI

La costituzione di una Holding rappresenta un passaggio delicato che merita una valutazione attenta. Un’errata gestione della Holding può incanalare verso intricati percorsi legali e finanziari. Attenzione alle normative: un mancato rispetto delle leggi di consolidamento fiscale può generare un carico di tasse superiore alle aspettative.

Valutare gli svantaggi di una Holding Familiare è essenziale per una scelta informata:

  • Non dimenticare i costi iniziali e operativi: l’impiego di risorse finanziarie e temporali è inevitabile nella creazione e gestione di una Holding. La lista di spese comprende la la consulenza e l’auding dei professionisti, gli oneri notarili, le spese amministrative e le imposte;
  • La complessità contabile è un aspetto da non sottovalutare: se da un lato una Holding semplifica la gestione finanziaria, dall’altro impone una contabilità distinta e più complessa, bilanci e dichiarazioni fiscali specifici, che possono necessitare di personale qualificato o consulenza esterna, incrementando il budget.

Creare una Holding non è un rimedio universale per le difficoltà finanziarie o gestionali. Talvolta può aggravare la situazione, introducendo ulteriori strati di gestione, burocrazia e costi. Gli amministratori di una Holding, in assenza di una corretta impostazione possono anche essere ritenuti personalmente responsabili per le decisioni aziendali, con conseguenti rischi legali e finanziari, anche per problemi derivante dalle società operative.

Quindi, emerge spontanea una domanda critica: è la Holding Familiare la strategia giusta per te?

VALUTARE LA CONVENIENZA DI UNA HOLDING

Analizzando il caso di un Impresa Edile di successo, con diversi cantieri, il possesso di diversi immobili e una flotta di mezzi pesanti, l’adozione di una Holding familiare emerge come strategia vantaggiosa per ottimizzare la gestione fiscale, salvaguardare il patrimonio personale e pianificare la successione aziendale.

Per un’attività di dimensioni minori e una compagine sociale ristretta, le implicazioni finanziarie e organizzative di una Holding potrebbero non essere giustificate. La struttura complessa di una holding richiede un’analisi approfondita costi-benefici.

In situazioni di difficoltà economica, inoltre, l’istituzione di una Holding può aggravare la situazione senza portare vantaggi concreti. In questi casi, la creazione di una holding può introdurre ulteriori sfide senza risolvere le problematiche esistenti.

La decisione di formare una Holding familiare essere basata su un’attenta valutazione delle specificità dell’impresa prima di compiere un passo così significativo.

LA HOLDING: ERRORI COMUNI DA EVITARE

Molti credono erroneamente che la Holding sia una panacea universale, adatta a ogni tipo di impresa. Questo non è semplicemente il caso.

Stabilire una Holding implica costi significativi e un’accresciuta complessità gestionale. Di conseguenza, questa mossa è giustificabile solo quando i benefici attesi eccedono ampiamente i costi e l’impresa è in grado di gestire l’incremento di complessità. Un equivoco diffuso è anche quello di considerare la Holding come una soluzione magica a problemi strutturali di business. Se un’azienda è poco redditizia o ha difficoltà gestionali, introdurre una Holding non produrrà miracoli; anzi, potrebbe aggravare tali problemi.

Inoltre, non è raro che imprenditori si lascino convincere da consulenti eccessivamente ottimisti riguardo alle Holding, sottovalutando le sfide che la creazione di una tale struttura comporta.

Qualora tu abbia valutato attentamente i vantaggi e gli svantaggi e deciso che una Holding risponde alle tue necessità, preparati ad affrontare un processo complesso, che spazia dall’ideazione alla costituzione effettiva della Holding, fino alla gestione ordinaria e straordinaria.

Dai nostri anni di esperienza, è evidente che anche per quegli imprenditori che traggono realmente vantaggio da una Holding, è essenziale l’assistenza di consulenti esperti. In tali casi, il supporto nella fondazione e gestione di una Holding non è un semplice costo, ma un investimento per la salvaguardia del patrimonio familiare, cioè una sleta strategica per la priopria vita.

Ed è importante ricordare che…

COMPRENDERE I COSTI E OBBLIGHI DI UNA HOLDING

Una Holding implica diversi oneri finanziari e responsabilità normative. Esaminiamo i dettagli di costi e obblighi che accompagnano la gestione di una Holding.

I passi iniziali per stabilire una Holding includono il costo di istituzione composto dai consulenti Advisor, le spese notarili, diritti di segreteria, tasse di bollo e IVA. Questi sono gli investimenti iniziali per avviare una Holding. Successivamente, vi sono i costi annuali di mantenimento: revisioni contabili, consulenze legali e fiscali, e gestione amministrativa sono solo alcuni degli esborsi necessari per mantenere operativa la Holding

È essenziale tener conto dei numerosi obblighi fiscali e contabili che gravano su una Holding, i quali comprendono costi di compliance da non sottovalutare gli obblighi di comunicazione all’apposita sezione dell’Anagrafe Tributaria, denominata Archivio dei rapporti finanziari, di cui all’articolo 7, comma 6, D.P.R. 605/1973.

Grazie ad alcune disposizioni fiscali, le Holding possono usufruire di vantaggi quali la compensazione di redditi e perdite tra le società del gruppo e l’esenzione fiscale sulle plusvalenze conseguite dalla vendita di partecipazioni rilevanti.

Operare con una Holding richiede competenze specifiche in materia finanziaria e legale, nonché un’osservanza rigorosa delle normative vigenti. Errori gestionali possono avere ripercussioni economiche significative, rendendo quindi imprescindibile il supporto di un consulente esperto nel settore delle Holding.

TUTTO SULLE HOLDING: CONVIENE ALLA TUA IMPRESA?

La Holding emerge come un formidabile baluardo per la salvaguardia del patrimonio aziendale, specialmente se la vostra famiglia gestisce più imprese. Tuttavia, la sua efficacia risiede nell’impiego consapevole e nella gestione competente.

Per far valere i benefici di una Holding, è essenziale possedere almeno due o tre società sottoposte alla guida della Holding capogruppo. Quest’ultima può redistribuire gli utili tra le società controllate seguendo criteri di ottimizzazione fiscale, approfittando di una tassazione particolarmente vantaggiosa, che si aggira intorno all’1,2%.

Una Holding si dimostra utile qualora una delle aziende controllate accumuli profitti significativi mentre un’altra registri perdite. In simili circostanze, la Holding può riallocare gli utili per bilanciare la situazione finanziaria. Tuttavia, è importante sottolineare che una Holding non è lo strumento adatto per chi desidera prelevare denaro dalle aziende con l’intento di ridurre la pressione fiscale a livello personale.

In conclusione, una strategia basata sulla Holding può risultare in un risparmio fiscale significativo se gli utili vengono reinvestiti all’interno delle imprese del gruppo, ma non è ideata per incrementare il patrimonio personale dell’imprenditore.

PERCHÉ LE PMI PREFERISCONO LA NOSTRA ESPERIENZA

La scelta di affidarsi alla nostra esperienza per creare nella costituzione di una Holding nelle varie forme nasce, in primo luogo, dal desiderio delle PMI (Piccole e Medie Imprese) di proteggere il proprio patrimonio aziendale. Questa esigenza si manifesta in diversi modi: dalla salvaguardia contro i potenziali rischi d’impresa alla prevenzione di complicazioni legate a questioni personali, familiari, successorie e fiscali. La Holding diventa quindi un strumento strategico non solo per la Pianificazione Patrimoniale, ma anche come baluardo per la continuità aziendale nel tempo.

La distinzione della nostra consulenza risiede nell’approccio “orientato al risultato”. Questo non significa semplicemente adempiere ai doveri con diligenza, ma andare oltre. Lavoriamo con l’obiettivo di raggiungere risultati concreti e realistici, che rispecchino le ambizioni e le necessità dell’imprenditore e della propria famiglia. Il nostro impegno si traduce in un’analisi approfondita delle esigenze dell’imprenditore e nella ricerca delle migliori soluzioni per il raggiungimento degli obiettivi prefissati. Non ci accontentiamo della mediocrità; anzi, ci impegniamo attivamente per trovare le strategie più efficaci ed efficienti.

L’etica professionale e l’impegno verso i nostri clienti sono al centro della nostra filosofia di lavoro. Per noi, assistere un’impresa nella costituzione di una Holding è più di un semplice incarico: è un obbligo morale…!

Siamo convinti che proteggere il patrimonio di un’azienda significhi anche dare un contributo significativo alla vita delle persone che ne fanno parte. Questo ci motiva a offrire sempre il meglio, consapevoli del fatto che il nostro lavoro ha un impatto reale sul futuro delle imprese e, di conseguenza, sulla società nel suo insieme.

Bene, sei alla ricerca di una consulenza esperta? Non esitare a contattarci. Matteo Rinaldi, con la sua profonda esperienza nel settore, è pronto ad ascoltarti e a fornirti il supporto necessario. La nostra priorità è affiancarti in ogni passaggio, risolvendo qualsiasi dubbio tu possa avere e guidandoti verso il successo.

Investendo soltanto 300€ + IVA per un incontro di consulenza di 60 minuti, gli imprenditori e famiglie possono beneficiare di soluzioni personalizzate, perfettamente calibrate alle necessità concrete, e possono progettare piani d’azione confezionati su misura per evitare percorsi standardizzati e inadeguati.

 

Scopri il servizio

 

GLI SPECIALISTI QUALIFICATI PER FAR CRESCERE IL TUO BUSINESS

METTIAMOCI IN CONTATTO

Vuoi ricevere una Consulenza Strategica da Matteo Rinaldi? Desideri costituire una Holding o una Società Semplice? Ti serve assistenza per un’operazione Finanziaria o sul Capitale per la tua Azienda?
Per queste o altre necessità puoi contattarci al +39 02 87348349 oppure compilando il modulo di contatto sottostante scrivendo un messaggio quanto più possibile esplicativo. Ti ricontatteremo il prima possibile.

15 + 5 =

Apri chat
💬 Hai bisogno di aiuto?
Ciao 👋
Come possiamo aiutarti?