CONSULENZA PER L’OTTIMIZZAZIONE DELLA GOVERNACE NELLE IMPRESE FAMILIARI

Analisi di Bilancio

Data
02.02.2023

Autore
Matteo Rinaldi

I nostri servizi di Consulenza Strategica dedicati ad Imprese Familiari e per PMI che vogliono valutare lo stato di salute della propria Governance e proiettarsi verso il rinnovamento necessario per il futuro.

UNA GUIDA DI CONVIVENZA GENERAZIONALE NELL’IMPRESA FAMILIARE

Le imprese familiari, veri pilastri dell’economia italiana, incarnano creatività e tenacia, oltre a vantare una notevole rapidità decisionale e una visione proiettata sul lungo termine. Questi attributi rappresentano un considerevole patrimonio (forse unico) per il nostro Paese.

Tuttavia, è cruciale per queste imprese familiari affrontare in modo proattivo le sfide e i rischi intrinseci, soprattutto quando si tratta del passaggio generazionale, un punto critico che può rappresentare sia un’opportunità che una minaccia per la loro longevità e prosperità.

In questo contributo si intende offrire una panoramica degli errori comuni e delle strategie efficaci per navigare con successo le acque talvolta tumultuose della gestione delle aziende familiari, garantendo un trasferimento del timone senza intoppi.

RICONOSCERE E RISOLVERE GLI ERRORI COMUNI

Le imprese di famiglia, rappresentando circa il 90% del tessuto imprenditoriale in Italia, incarnano valori come innovazione, resilienza e una visione a lungo termine. Nonostante la loro prevalenza, queste aziende affrontano sfide uniche, principalmente legate al passaggio generazionale e alla convivenza delle dinamiche familiari con quelle aziendali.

La doppia anima dell’impresa familiare si trova a dover bilanciare affetto e solidarietà tipici del nucleo familiare con rischio e competitività propri dell’ambiente imprenditoriale. Questo equilibrio si complica ulteriormente quando interviene la variabile del passaggio generazionale, rendendo fondamentale una pianificazione anticipata e accurata.

Dati europei suggeriscono che solo un terzo delle aziende familiari sopravvive alla seconda generazione e l’85% non arriva alla terza, evidenziando l’importanza di una strategia di governance ben strutturata per garantire la continuità aziendale.

Tuttavia, se affrontate correttamente, le imprese familiari possono superare le statistiche e dimostrare prestazioni superiori rispetto ad altre tipologie aziendali.

LE INSIDIE COMUNI NEL RAPPORTO TRA FAMIGLIA E AZIENDA

Nella gestione di un’azienda familiare, si riscontrano spesso errori quali la confusione tra eguaglianza familiare e meritocrazia aziendale, la mancanza di distinzione tra ruoli di proprietà e gestione, e strutture che ostacolano la governance efficace.

Altri punti critici includono il mancato rispetto dei ruoli lavorativi, l’assenza di criteri chiari per l’inclusione di familiari nell’azienda, e problemi relativi ai compensi e benefit dei membri della famiglia. Un errore spesso trascurato è limitare le soluzioni ai soli aspetti fiscali e legali, sottovalutando la complessità del passaggio generazionale.

Una soluzione efficace può essere rappresentata dal “Patto di governance”, che indirizza queste tematiche in modo strutturato e proattivo.

Evitare le comuni insidie che spesso costellano l’evoluzione delle imprese familiari richiede un approccio proattivo. Gestire la coesistenza generazionale è cruciale, poiché il passaggio generazionale non è un semplice scambio di ruoli, ma un’attenta transizione che include la convivenza, l’affiancamento e la graduale trasferimento di responsabilità, proteggendo sempre l’interesse dell’impresa.

– FASE 1

Per un’efficace impresa familiare, è essenziale stabilire “regole del gioco” per governare il rapporto tra la famiglia e l’impresa nel lungo termine, tra cui l’ingresso e l’avanzamento di membri familiari in ruoli cruciali, definendo chiaramente le policy riguardanti compensi, benefici e dividendi.

Questo si concretizza nella formulazione di un “Patto di governance”, che costituisce un insieme di norme e criteri per regolamentare i comportamenti dei membri familiari in relazione all’impresa, preservando valori comuni.

Qual è il momento giusto per stabilire queste regole? Non c’è momento migliore del presente: idealmente, quando i giovani sono ancora agli studi, ma è sempre meglio tardare piuttosto che mai.

– FASE 2

Dopo aver impostato le regole, è necessario controllare e rinnovare le strutture tecniche e societarie, per garantire una governance efficiente e pianificare il trasferimento delle quote proprietarie con regole adeguate ai nuovi equilibri societari.

Quando intervenire sugli assetti tecnico-societari? È opportuno agire per tempo, specialmente quando diventa evidente il livello di coinvolgimento operativo dei membri della giovane generazione nell’impresa.

– FASE 3

Nella fase conclusiva, è cruciale monitorare costantemente l’applicazione delle regole, il percorso professionale dei familiari in azienda e l’idoneità delle strutture, avvalendosi anche del supporto di consulenti esterni.

HAI DUBBI O NECESSITI DI UN SUPPORTO?

Per oltre tre decenni, abbiamo accompagnato PMI e imprese familiari come la tua nel complesso iter di definizione e implementazione delle norme fondamentali per una governance aziendale efficiente. Siamo specializzati nella ideazione, negoziazione e formalizzazione di accordi che tutelano sia gli interessi individuali che collettivi all’interno del gruppo familiare.

SERVIZI DI ECCELLENZA

  • Assistiamo le imprese familiari dalle “fondamenta”, garantendo la corretta allineazione dei principali contenuti dello Statuto con la visione imprenditoriale e gli obiettivi della famiglia. È cruciale rivedere e aggiornare le regole di circolazione delle quote proprietarie, i quorum decisionali, i processi di nomina dei membri del Consiglio di Amministrazione e delle relative procure speciali per manager e figure strategiche, affinché questi riflettano le mutevoli dinamiche aziendali.
  • Elaborazione di un “Patto di governance” tra i membri della Famiglia: un sistema di regole, criteri e meccanismi condivisi e sottoscritti, attraverso cui i membri della Famiglia stabiliscono le “regole del gioco” e disciplinano i propri comportamenti nei confronti dell’Impresa, a salvaguardia di interessi comuni e superiori
  • Affiancamento per il rafforzamento professionale dei giovani membri dell’impresa: le regole (singolarmente), non sono sufficienti; occorre monitorare nel continuo i percorsi dei giovani, sia per fornire loro un supporto nelle scelte formative e professionali sia per rendere più oggettive le valutazioni delle loro performance lavorative nell’azienda di Famiglia.
  • Realizzazione di percorsi di coaching personalizzati per potenziare competenze specifiche ai membri della famiglia nel ruolo di soci e come membri partecipanti attivi nel Consiglio di Amministrazione.
  • Assistenza nella professionalizzazione della governance aziendale, contribuendo alla definizione ottimale dei ruoli dirigenziali e al miglioramento delle funzionalità del Consiglio di Amministrazione e nella ricerca di Consiglieri Indipendenti.
  • Guida nella revisione dei ruoli e nell’impostazione di un’organizzazione efficace che comprende l’organigramma, meccanismi operativi di funzionamento.
  • Supporto strategico nella definizione e nell’applicazione di una gestione patrimoniale adeguata alla qualità della vita dei membri della Famiglia, ai loro fabbisogni economici, al controllo della governabilità dell’impresa, e alla al livello di rischio degli investimenti e alle relative esigenze di bilanciamento finanziarie.

UNA CONSULENZA PUO’ ESSERE SUFFICIENTE PER SCHIARIRE LE IDEE SU COSA FARE (E QUANDO) PER FAR CRESCERE LA STRUTTURA FAMIGLIA-IMPRESA

Una singola sessione di consulenza può effettivamente rappresentare un punto di svolta per le imprese che ambiscono a un percorso di crescita e di miglioramento. La chiave del successo risiede nella capacità del consulente di ascoltare attentamente le esigenze dell’imprenditore, analizzare con precisione lo stato attuale dell’impresa e fornire consigli pratici e strategie personalizzate. Nel caso specifico della consulenza offerta da Matteo Rinaldi, l’approccio sembra essere radicato in un’analisi approfondita e in un impegno verso risultati tangibili, che si distanzia nettamente dalle soluzioni generiche che spesso popolano il settore.

Un investimento di 300€ + IVA per una consulenza di 60 minuti potrebbe sembrare significativo, ma è fondamentale considerarlo nel contesto del valore che può portare all’impresa.  Gli errori strategici o le omissioni nella pianificazione possono costare molto di più a lungo termine. Quindi, se la consulenza è in grado di fornire una direzione chiara, di identificare le aree di miglioramento e di evitare costosi errori, l’investimento iniziale può rivelarsi estremamente vantaggioso.

COSA FEREMO DOPO LA PRIMA SESSIONE DI CONSULENZA

Dopo la prima sessione di consulenza, ci impegneremo in un percorso strutturato e personalizzato che mira a trasformare la tua visione imprenditoriale in una realtà tangibile e di successo. Il pacchetto di consulenza che ti verrà fornito è stato appositamente sviluppato per rispondere alle esigenze specifiche di imprenditori come te, che aspirano a costruire e consolidare le fondamenta di un’azienda solida e in crescita. Attraverso un approccio step-by-step, affronteremo insieme le sfide chiave, dalla definizione della strategia aziendale all’ottimizzazione dei processi operativi, fino alla pianificazione finanziaria e allla struttura societaria

La collaborazione sarà caratterizzata da un supporto continuativo. Questo significa che avrai a disposizione non solo le competenze e l’esperienza di un consulente esperto come Matteo Rinaldi, ma anche un punto di riferimento costante per ogni dubbio o necessità che possa emergere lungo il percorso. Sarai costantemente affiancato con un monitoraggio regolare delle performance aziendali, consigli strategici proattivi e soluzioni su misura per affrontare le sfide del mercato, assicurando che la tua azienda non solo raggiunga i suoi obiettivi a breve termine, ma sia anche ben posizionata per il successo a lungo termine.In conclusione, intraprendere questo percorso di consulenza significa investire nel futuro della tua impresa.

Con l’assistenza continua di Matteo Rinaldi, avrai accesso a un tesoro di conoscenze e competenze che ti permetteranno di navigare con sicurezza nel panorama imprenditoriale, superando ostacoli e sfruttando al meglio le opportunità. La nostra mission è quella di affiancarti in ogni fase del viaggio, garantendoti non solo una partenza solida, ma anche una crescita sostenibile e innovativa nel tempo.

*********

SPECIALISTI QUALIFICATI PER FAR CRESCERE IL TUO BUSINESS

ESP SOCIETA’ BENEFIT, guidata da Matteo Rinaldi, si distingue come un punto di riferimento nell’ambito della consulenza strategica a Milano, portando una ventata di innovazione e una visione olistica nel settore. L’Azienda non si limita a fornire semplici consulenze, ma si impegna a essere un vero e proprio compagno di viaggio per quelle aziende che aspirano a distinguersi in un mercato sempre più complesso e competitivo.

L’approccio adottato va oltre la normale consulenza; si tratta di un impegno profondo nel comprendere e strutturare le fondamenta stesse delle aziende clienti, attraverso servizi che spaziano dalla costituzione di Holding e Gruppi societari, all’attenzione dei patti sociali, passando per operazioni di M&A e la cura meticolosa di atti e contratti.

In questo modo, ESP SOCIETA’ BENEFIT, con uffici situati nel cuore di Milano, in Via Monte Napoleone, 8, si conferma come un partner strategico per le PMI italiane.

METTIAMOCI IN CONTATTO

Vuoi ricevere una Consulenza Strategica da Matteo Rinaldi? Desideri costituire una Holding o una Società Semplice? Ti serve assistenza per un’operazione Finanziaria o sul Capitale per la tua Azienda?
Per queste o altre necessità puoi contattarci al +39 02 87348349 oppure compilando il modulo di contatto sottostante scrivendo un messaggio quanto più possibile esplicativo. Ti ricontatteremo il prima possibile.

12 + 6 =

Apri chat
💬 Hai bisogno di aiuto?
Ciao 👋
Come possiamo aiutarti?