STRATEGIE DI PROTEZIONE PATRIMONIALE PER IMPRENDITORI

Analisi di Bilancio

Data
15.04.2024

Autore
Matteo Rinaldi

L’avvio di un’attività imprenditoriale comporta un’attenta pianificazione e decisioni importanti su come finanziare l’impresa. Ma cosa succede nella fase successiva del ciclo economico, quando si iniziano a vedere i profitti?

COME PRESERVARE IL PATRIMONIO PERSONALE IN QUALITA’ DI IMPRENDITORI

Mettere in campo una solida protezione patrimoniale è cruciale per gli imprenditori che vedono crescere le loro attività. Una volta che l’attività inizia a generare utili significativi, è fondamentale adottare misure per garantire la tutela del patrimonio. Matteo Rinaldi, Advisor esperto, offre tre consigli essenziali per gli imprenditori volti a strutturare e salvaguardare il loro patrimonio nel tempo.

La Pianificazione Patrimoniale per gli imprenditori rappresenta un aspetto entusiasmante del mio lavoro. Ammiro profondamente gli imprenditori per la loro resilienza, la gestione di molteplici aspetti aziendali e la rapidità nell’apprendimento, indispensabili per superare le continue sfide quotidiane. La loro attenzione è spesso centrata sull’attrarre clientela e realizzare progetti con successo, facendo affidamento sul proprio ingegno e capacità esecutive.

Tuttavia, il vero successo imprenditoriale non si misura solo nell’avviare un’attività ma anche nella capacità di mantenere e potenziare nel tempo i guadagni ottenuti. Nella mia esperienza professionale, noto come il focus degli imprenditori si sposti spesso dall’aspetto della generazione del reddito alla sua preservazione, man mano che l’azienda cresce e i profitti aumentano. Di fronte a numerose opzioni e scelte, è indispensabile comprendere che ciascuna di esse comporta specifiche conseguenze e implicazioni.

STRATEGIE PER UNA RETRIBUZIONE OTTIMALE DELL’IMPRENDITORE

Nel cammino dell’imprenditorialità, bilanciare reinvestimenti aziendali e finanziamenti per la sfera privata si rivela spesso complesso. Molti imprenditori, in seguito a fallimenti personali, si ritrovano in un ciclo di continua riassegnazione delle quote aziendali tra familiari, dal coniuge ai genitori, fino ai figli, nella speranza di rilanciare progetti imprenditoriali (spesso fallimentari già sulla carta). Per evitare che queste manovre si traducano in ulteriori insuccessi, è vitale separare gli interessi personali dall’attività aziendale.

La questione della retribuzione è emblematica: come imprenditori meritate una giusta ricompensa per il lavoro e i rischi assunti. Optare per dividendi o un incremento dei compensi, restituire capitale investito o concedersi un prestito sono scelte che non solo hanno implicazioni fiscali, ma influenzano direttamente la tutela del patrimonio personale e aziendale.

Per questo è fondamentale non trascurare aspetti come pensione e coperture per malattie o infortuni. Queste soluzioni sono un investimento per il vostro futuro. E mentre vi concentrate sulla gestione aziendale, ricordate di pianificare con cura il risparmio e gli investimenti necessari a garantire la qualità di vita desiderata alla fine del vostro cicla di vita imprenditoriale.

LA CHIAVE DELLA PROTEZIONE PATRIMONIALE: DIVERSIFICARE GLI INVESTIMENTI

La saggezza di Harry Markowitz, economista e Nobel, ci insegna: «La diversificazione è l’unico pasto gratis». Su questa massima baso il consiglio fondamentale ai miei clienti imprenditori: diversificare il loro patrimonio.

Per un imprenditore alle prime armi, è comune investire molto nel proprio business. Tuttavia, una volta che l’impresa inizia a fruttare, è vitale diversificare in altri asset. Questa strategia non solo protegge i vostri interessi in tempi difficili, ma può anche essere un salvagente per la vostra attività. Ad esempio, durante la pandemia, ho visto molti imprenditori che hanno saputo sostenere le proprie imprese attraverso i risorse personali, evitando così l’accrescimento del debito bancario in un contesto successivo in innalzamento dei tassi d’interesse.

È fondamentale riconoscere la propria attività come componente del proprio patrimonio che di norma comporta un alto livello di rischio di concentrazione. Per contrastare questo rischio, si raccomanda di diversificare il resto del patrimonio in asset non collegati all’attività principale, sia per settore che per geografia.

PROTEGGERE IL FUTURO: UN PIANO PER SALVAGUARDARE IL PATRIMONIO

Essere imprenditori richiede coraggio e una visione chiara del futuro. Tuttavia, spesso si sottovaluta l’importanza della tutela patrimoniale. Eventi imprevisti come malattie, decessi o separazioni possono mettere in serio rischio la stabilità finanziaria. È vitale per ogni imprenditore prendere in considerazione questi scenari per garantire la protezione patrimoniale.

Discutere di proprietà, piani di successione e distribuzione di beni può risultare difficile, ma la mancanza di previdenza può avere conseguenze devastanti. Senza la capacità di predire il futuro, è fondamentale affrontare le complessità che la vita riserva per assicurare una solida tutela del patrimonio.

Benjamin Franklin affermò che nulla è certo tranne la morte e le tasse, e per gli imprenditori, l’assicurazione sulla vita diventa essenziale. Oltre al lutto, la famiglia potrebbe trovarsi in difficoltà nel gestire l’azienda in assenza di adeguate misure. L’assicurazione sulla vita può essere un baluardo in difficili circostanze finanziarie, offrendo liquidità per affrontare debiti o tasse ereditarie.

Vi offro tre principali strategie che raccomando ai miei clienti per consolidare le finanze e promuovere una solida tutela patrimoniale nel corso della crescita della loro attività:

  1. Salvaguardare il proprio patrimonio separandolo da quello aziendale: È fondamentale per gli imprenditori mantenere una netta distinzione tra la tutela patrimoniale personale e quella aziendale. Questa strategia non solo è saggia ma è cruciale per la protezione patrimonio di fronte ai rischi aziendali, come le potenziali richieste dei creditori. Un approccio raccomandabile è affidare il patrimonio personale a un piano di tutela del patrimonio che ne garantisca la sicurezza e gestisca eventuali questioni ereditarie.
  1. Massimizzare i risparmi fiscali: Per quanto concerne i risparmi fiscali, spesso trascurati dagli imprenditori, è essenziale sfruttare ogni opportunità offerta dalla legislazione fiscale italiana. Ottimizzare la fiscalità dei beni aziendali e personali è vitale per la tutela patrimoniale. È importante non trascurare la pianificazione riguardo l’imposta di successione, soprattutto in caso di patrimoni distribuiti in diverse giurisdizioni.
  1. Trasferire valore, non complicazioni: Implementare una solida struttura di governance familiare è decisivo nel preservare il patrimonio familiare e assicurare la stabilità futura dell’impresa. Nonostante le implicazioni emotive, la governance familiare è imprescindibile per mantenere l’armonia tra i membri della famiglia. Un dialogo aperto e onesto, che accoglie diverse prospettive e valori, è fondamentale affinché le strategie di tutela del patrimonio siano efficaci e durature, garantendo così un’eredità solida.

PERCHÉ LE PMI PREFERISCONO LA NOSTRA ESPERIENZA

La scelta di affidarsi alla nostra esperienza per creare nella costituzione di una Holding nelle varie forme nasce, in primo luogo, dal desiderio delle PMI (Piccole e Medie Imprese) di proteggere il proprio patrimonio aziendale. Questa esigenza si manifesta in diversi modi: dalla salvaguardia contro i potenziali rischi d’impresa alla prevenzione di complicazioni legate a questioni personali, familiari, successorie e fiscali. La Holding diventa quindi un strumento strategico non solo per la Pianificazione Patrimoniale, ma anche come baluardo per la continuità aziendale nel tempo.

La distinzione della nostra consulenza risiede nell’approccio “orientato al risultato”. Questo non significa semplicemente adempiere ai doveri con diligenza, ma andare oltre. Lavoriamo con l’obiettivo di raggiungere risultati concreti e realistici, che rispecchino le ambizioni e le necessità dell’imprenditore e della propria famiglia. Il nostro impegno si traduce in un’analisi approfondita delle esigenze dell’imprenditore e nella ricerca delle migliori soluzioni per il raggiungimento degli obiettivi prefissati. Non ci accontentiamo della mediocrità; anzi, ci impegniamo attivamente per trovare le strategie più efficaci ed efficienti.

L’etica professionale e l’impegno verso i nostri clienti sono al centro della nostra filosofia di lavoro. Per noi, assistere un’impresa nella costituzione di una Holding è più di un semplice incarico: è un obbligo morale…!

Siamo convinti che proteggere il patrimonio di un’azienda significhi anche dare un contributo significativo alla vita delle persone che ne fanno parte. Questo ci motiva a offrire sempre il meglio, consapevoli del fatto che il nostro lavoro ha un impatto reale sul futuro delle imprese e, di conseguenza, sulla società nel suo insieme.

Bene, sei alla ricerca di una consulenza esperta? Non esitare a contattarci. Matteo Rinaldi, con la sua profonda esperienza nel settore, è pronto ad ascoltarti e a fornirti il supporto necessario. La nostra priorità è affiancarti in ogni passaggio, risolvendo qualsiasi dubbio tu possa avere e guidandoti verso il successo.

Investendo soltanto 300€ + IVA per un incontro di consulenza di 60 minuti, gli imprenditori e famiglie possono beneficiare di soluzioni personalizzate, perfettamente calibrate alle necessità concrete, e possono progettare piani d’azione confezionati su misura per evitare percorsi standardizzati e inadeguati.

 

Scopri il servizio

 

GLI SPECIALISTI QUALIFICATI PER FAR CRESCERE IL TUO BUSINESS

METTIAMOCI IN CONTATTO

Vuoi ricevere una Consulenza Strategica da Matteo Rinaldi? Desideri costituire una Holding o una Società Semplice? Ti serve assistenza per un’operazione Finanziaria o sul Capitale per la tua Azienda?
Per queste o altre necessità puoi contattarci al +39 02 87348349 oppure compilando il modulo di contatto sottostante scrivendo un messaggio quanto più possibile esplicativo. Ti ricontatteremo il prima possibile.

10 + 8 =

Apri chat
💬 Hai bisogno di aiuto?
Ciao 👋
Come possiamo aiutarti?